F.I.E.
Federazione Italiana Escursionismo
Comitato Regionale Ligure
F.I.E. 
Federazione Italiana Escursionismo 
Comitato Regionale Ligure
commissioni

La F.I.E. nello sport si identifica come Ente di propaganda sportiva e come tale promuove iniziative nello sci, collocandole al di fuori di quegli spazi già pertinenza di altre federazioni.

La F.I.E. intende promuovere uno sci per tutti dando soprattutto la possibilità ai giovanissimi di gareggiare assieme agli adulti, essendo questo un aspetto non realizzabile in altre federazioni.

La F.I.E. vuole privilegiare in modo giusto la quantità sulla qualità, meglio tanti protagonisti che pochi anche se bravissimi. Le specialità promosse sono: fondo, slalom speciale, slalom gigante, super gigante, a carattere Nazionale, Regionale o di qualificazione.

Le gare di sci Regionali o di qualificazione vengono organizzate dalle associazioni affiliate con la collaborazione tecnica della commissione sportiva regionale sci della federazione (C.S.R.S.). Detta commissione fornisce i giudici di gara e gestisce il centro classifica (ordini di partenza, comunicati, classifiche, cronometraggio).

Lo sci praticato sotto l'egida della F.I.E, pur essendo giunto ad un livello tecnico organizzativo ottimale, mantiene l'agonismo entro livelli di amichevole sfida e non raggiunge toni esasperati, consentendo di gareggiare senza onerosi e stressanti impegni.

Possono partecipare solamente atleti che dimostrino un punteggio superiore a 100 punti F.I.S.I. La F.I.E. offre opportunità diversificate in base alle esigenze e caratteristiche dei vari sci-club. Lo sci club turistico può allargare e completare l'interesse delle sue gite con iniziative agonistiche che non necessitano di particolari allenamenti, istruttori nè tanto meno di tre paia di sci (da allenamento, da gara, da specialità). Lo sci club agonistico può estendere e completare la partecipazione agonistica inserendo nei circuiti F.I.E. i suoi atleti che per impegni di lavoro o studio non possono più sostenere i ritmi di allenamento programmati, i giovani atleti che non riescono a qualificarsi per le gare zonali F.I.S.I. e i giovanissimi che solitamente terminano prima i loro circuiti.

facebook